L’Africa

Spesso riaffiorano i ricordi di quei momenti, i ricordi dei tre viaggi in terra africana. Sono ricordi che saltano nella mente prepotentemente, senza preavviso. Sono ricordi duri e difficili, ma allo stesso fanno bene al cuore.

Ci sono momenti in cui questi ricordi mi rendono la persona più forte e felice del mondo, altri invece che mi rendono triste e malinconica.

Ci sono emozioni vissute nella mia Africa che ancora oggi, dopo tre meravigliosi viaggi,stento a realizzare e raccontare; emozioni inspiegabili, mai vissute se non in Kenya.

Ci sono momenti in cui vivo ancora una volta tutte le esperienze vissute lì, sono quei momenti in cui mi basta chiudere gli occhi e rivedermi tra le strade di Muyeye.

Mi basta chiudere gli occhi per qualche istante e camminare nelle strade del mio villaggio, sentire l’odore di cocco, pesce fritto e frutta. Mi bastano pochi second e mi sento stringere le mani da piccoli esserini dagli occhi profondi; basta stringere un pugno e sentire le loro mani nelle mie, mani da proteggere, mani che non vogliono essere lasciate sole, mani che cercano amore e affetto. Mi basta così poco per sentire la loro dolce voce che mi chiama o che mi canta una canzone; mi basta poco per rivedere i loro sorrisi, sorrisi che ti scaldano l’anima, sorrisi che ti fanno dimenticare tutti i pensieri, sorrisi che mi rendono la ventunenne più felice sulla faccia della terra.

Ci sono momenti in cui mi rivedo tra le stanze del Maternity a correre per prendere medicinali per bimbi e donne; mi rivedo mentre sorrido e cerco di far sorridere i neonati; mi rivedo mentre prendo in braccio ogni bimbo e lo porto in giro, sempre con il mio solito sorriso sulla faccia e con la gioia nel cuore perché mi sento utile in questo mondo. Mi rivedo mentre regalo una caramella ai bimbi dopo aver preso l’integratore e ricevere uno di quei sorrisi che non si dimenticano.

Ci sono momenti in cui mi rivedo sulla spiaggia ad osservare quella meraviglia dell’oceano Indiano; mi incanto ad osservare la vastità e la magnificenza dell’acqua blu mista ad un verde chiaro. Rimango qualche minuto ad osservare la sabbia sotto i miei piedi, vedere nella notte i granchi che ricoprono la spiaggia e nelle ore diurne, sento il calore del sole che mi entra dentro e mi rende più calda, mi fa sentire rilassata.

Ci sono momenti in cui rifletto su quello che è ormai il mio fratellino da sette anni a questa parte, un fratello che vive a troppi chilometri di distanza da me, un fratello che è parte integrante della mia vita. Mi ritrovo ad osservare con stupore le foto che lo ritraggono e mi rendo conto di quanto tempo è passato dalla prima volta che l’ho conosciuto; mi rendi conto che ha ancora tutta la vita davanti e prego ogni giorno che possa essere delle migliori. Mi auguro sempre che possa inseguire il suo più grande sogno, anche se prende sempre il minimo in inglese. Spero per lui in una vita ricca di avventure ed esperienze , una vita in cui ho l’onore di esserci, una vita in cui lui sa che dall’altra parte del mondo ha una famiglia pronto ad accoglierlo ed amarlo.

Ci sono momenti in cui il mio unico desiderio è essere in Africa, nella mia casa, Quel momento in cui vorrei scappare dalla mia routine  giornaliera e prendere il primo aereo destinazione Mombasa,Kenya. Quel momento in cui mi sento la persona più fragile del mondo, perché  realizzo che ciò che più voglio nella mia vita è a 9024 chilometri da me.

africaa

 

Annunci